Come fare a non avere l’ossessione da smartphone?

Perché stiamo controllando di nuovo Facebook, Instagram, Twitter quando volevamo solo controllare il meteo?

Ecco, la dipendenza da smartphone.

Pensa al flusso costante di notifiche, combinazioni di colori nelle app e tutti i “mi piace”, i follower e i trofei di gioco. I nostri telefoni e app sono progettati per darci ricompense a breve termine, quindi li useremo più a lungo – a scapito della lettura, del godimento del momento o semplicemente della noia.

Alcune aziende si stanno riducendo in risposta alle preoccupazioni di clienti ed esperti. Il prossimo sistema operativo di Google, ad esempio, verrà fornito con una modalità “wind down”; lo schermo si dissolverà automaticamente in grigio in un momento designato prima di andare a dormire.

Un’altra funzione metterà automaticamente il telefono in modalità “non disturbare” se lo metti a faccia in giù su un tavolo. Ma la maggior parte dei telefoni Android non avrà questo sistema, Android P, fino a fine anno o addirittura l’anno prossimo, se non del tutto. E non è chiaro se Apple programmi funzionalità simili per l’iPhone. Quindi, per ora, ecco come puoi superare in astuzia lo smartphone da solo: LIMITAZIONI

NOTIFICHE

Notate quei punti rossi su iPhone e telefoni Samsung che mostrano quanti messaggi non letti, notizie o aggiornamenti app avete lasciato leggere?

Certo che si. “Il rosso è un colore innescante che attira immediatamente la nostra attenzione”, osserva The Center for Humane Technology, un’organizzazione che promuove una relazione più salutare e meno dipendente dalla tecnologia.

Altri telefoni Android che eseguono la versione più recente, Oreo, hanno punti più piccoli. Non ci sono numeri e i colori sono più sottili, ma il concetto è lo stesso: per attirarti ad aprire l’app. Per proteggerlo dagli iPhone e dai telefoni Android più recenti, vai alle impostazioni del telefono e gira i puntini, noti come badge, per tutte le app che non ti piacciono di più. Queste potrebbero essere le app di messaggistica che usi con gli amici o i servizi di notizie di cui vuoi ricevere gli avvisi di ultime notizie. Ma hai davvero bisogno di un punto rosso per le 2346 e-mail non lette che hai?

Con Facebook, devi andare alle impostazioni proprie dell’app per attivare le dozzine di categorie di notifiche, come “aggiornamenti sui tuoi amici dall’ultimo accesso.” Girando una categoria di virgola anche i puntini per quella categoria .

DETOX REGOLARMENTE

Può essere semplice come andare in bagno senza il telefono o girarlo durante i pasti o anche ogni sabato. Lasciare indietro il telefono aiuta a ripristinare il cervello.

Se hai bisogno di un suggerimento sul motivo per cui dovresti “detox”, prova Moment, un’app che traccia automaticamente quanto usi il tuo iPhone o iPad ogni giorno. Non è perfetto, poiché il timer viene eseguito ogni volta che lo schermo è sbloccato, anche se sei uscito. Tuttavia, i risultati probabilmente ti sorprenderanno. Per Android, c’è un’app chiamata QualityTime.

Nir Eyal, autore di “Hooked: come costruire prodotti HabitForming”, confronta gli umani con i topi di laboratorio in un esperimento di premi casuali. I topi, si scopre, rispondono “più voracemente a premi casuali”, ha scritto Eyal nel 2012.

Le app di social media hanno perfezionato l’arte di premi casuali. Non sai quando riceverai una richiesta di amicizia, o qualcosa del genere, o anche quando vedrai un nuovo post da un amico.

 Mi raccomando inizia a disintossicarti!

Per migliorare la navigazione in questo sito usiamo i cookies. Ci dai il permesso? Più informazioni