Come la tecnologia aiuta lo sport: i migliori strumenti per gli sportivi

Come la tecnologia aiuta lo sport: i migliori strumenti per gli sportivi

La tecnologia, specialmente con le sue ultime evoluzioni e i suoi prodotti, può rivelarsi davvero molto utile per la pratica dello sport. Gli sportivi oggi hanno a disposizione moltissimi strumenti tecnologici da utilizzare per l’attività fisica. Tra gli strumenti più utilizzati nello sport ci sono i dispositivi wearable, che possono essere molto utili per monitorare i battici cardiaci e lo sforzo che si compie mentre si fa esercizio fisico. Questi dispositivi sono molto importanti, perché ci forniscono molti dati che ci aiutano a comprendere come possiamo migliorarci. A seconda dello sport praticato, possiamo trovare strumenti tecnologici differenti. Ma andiamo nel dettaglio e vediamo che cosa può esserci utile a livello tecnologico nella pratica di uno sport.

La tecnologia nel mondo del calcio

Gli arbitri di calcio possono usufruire del cosiddetto sistema goal-line technology (qui una news del 2015). Si tratta di un sistema tecnologico che ha l’obiettivo di ridurre l’errore umano e di evitare quindi polemiche accese. Questo sistema, ad esempio, permette di verificare se il pallone abbia superato o non abbia attraversato la linea di porta. Può risultare particolarmente utile in situazioni dubbiose.

Anche nel calcio sono stati introdotti dispositivi wearable. Sono degli indossabili che possono essere inseriti nei calzettoni e che consentono di raccogliere dati che riguardano i chilometri percorsi, la velocità e i tiri in porta. Ma non sono da dimenticare tutte quelle app dedicate soprattutto agli allenatori e che hanno come compito quello di fornire suggerimenti adeguati sulle tecniche, sulla tattica, sulla psicologia e sull’alimentazione.

Gli smartwatch per chi pratica fitness

Attualmente il fitness rappresenta una vera e propria tendenza e per chi pratica la corsa gli smartwatch si rivelano davvero molto utili, incontrando il consenso di tutti. Gli smartwatch sono particolarmente adatti per chi vuole sentirsi in forma e per chi vuole essere scattante nell’affrontare i ritmi frenetici della vita quotidiana.

I dispositivi indossabili generalmente si interfacciano con uno smartphone, per raccogliere ed elaborare dati sul nostro fisico e per aiutarci a prenderci cura di noi stessi e del nostro benessere. Con lo smartwatch al polso abbiamo a disposizione una sorta di orologio con alcuni sensori che monitorano il nostro corpo. Troviamo accelerometri, cardiofrequenzimetri, sensori per rilevare i raggi UV, la sudorazione e altri che effettuano un calcolo delle calorie bruciate.

Gli smartwatch possono essere anche indossati quando si fa attività in palestra. Inoltre teniamo presente che esistono ormai applicazioni tecnologiche per qualunque tipo di attività fisica. Fra queste app possiamo ricordare, ad esempio, Runtastic, che è conosciuta anche per la grande attenzione che pone nei confronti della musica. Oppure per esempio ricordiamo quelle applicazioni che consentono di eseguire attività di running sulla mappa e attraverso le quali possiamo condividere i risultati raggiunti su Facebook e sugli altri principali social network.

Il cellulare classico si trasforma in uno strumento di alta tecnologia che ci aiuta a mantenerci attivi e a prenderci cura della nostra salute. Gli indossabili rappresentano anche un modo per uscire dalla routine quotidiana, in cui spesso proviamo quasi la sensazione di non porre la giusta attenzione nei confronti della prevenzione.

Gli smartwatch per il nuoto

Esistono molti smartwatch che vengono utilizzati da coloro che praticano il nuoto. Sono dispositivi molto resistenti e impermeabili all’acqua, che consentono di monitorare gli allenamenti. La possibilità di scelta è molto ampia, infatti possiamo optare per gli smartwatch che registrano soltanto tempi e vasche oppure possiamo scegliere dispositivi tecnologici in grado di registrare molti più dati ad un livello che possiamo definire professionale.

Alcuni sono in grado di registrare il numero di bracciate compiute, la loro durata, il punteggio swolf, le tecniche e lo stile di nuoto. Alcuni dispositivi per il nuoto sono dotati anche di un GPS, per mappare i percorsi che facciamo in acqua. Per una lista completa di smartwatch per nuotare ti rimandiamo su TermoliNuoto.it , qui ti elenchiamo alcuni dei più famosi.

Uno smartwatch molto famoso per il nuoto è Speedo, che garantisce tutte le sue funzionalità fino a 40 metri di profondità. È dotato di molti sensori per monitorare i battiti, di un barometro, di un accelerometro e del GPS. È in grado di riconoscere lo stile del nuoto, di misurare il numero di vasche, delle bracciate e la distanza, anche grazie all’applicazione Speedo Special.

Possiamo poi ricordare il Moov Now. Tra le sue funzioni, riesce a registrare il tempo, la distanza, il numero di bracciate e il numero di vasche. È in grado di analizzare i risultati che conseguiamo e ci dà consigli su come migliorare il nostro allenamento, mandandoci dei feedback dopo ogni sessione di nuoto.

Possiamo ricordare anche il Vivoactive HR, molto potente dal punto di vista hardware e software, in grado di misurare tempo in acqua, numero di bracciate, vasche e distanza. Ci dà un feedback anche sul punteggio swolf. Questo smartwatch va usato in abbinamento con una fascia cardiaca specifica per il nuoto, per misurare i battiti del cuore, visto che il sensore di cui il fitness tracker è dotato non è in grado di misurare i battici cardiaci in acqua.

Per migliorare la navigazione in questo sito usiamo i cookies. Ci dai il permesso? Più informazioni