Le nuove tecnologia IoT

Il termine IoT è l’acronimo di Internet of Things (Internet delle Cose) e si riferisce a tutti quegli oggetti capaci di funzionare tramite questo metodo di comunicazione.

Tecnologie Incluse nell’ Internet of Things

Le nuove tecnologie IoT sono le seguenti:

  • RFId Passivo (Radio Frequency Identification): è quella più semplice e include tutte le autenticazioni automatiche in radiofrequenza che non necessitano di una batteria in dotazione di un determinato oggetto;
  • RFId attivo: ha delle funzionalità maggiori rispetto a quello passivo per via dell’utilizzo di una batteria, grazie alla quale migliora la distanza di lettura e abilita la funzionalità autonoma senza alcun intervento da parte di un lettore.
    Viene principalmente utilizzato per la localizzazione all’interno degli edifici;
  • Personal Communication: questa tecnologia annovera le comunicazioni da effettuare all’interno di reti a corto raggio come il Bluetooth, di cui sono dotati smartphone, PC e tablet;
  • Wireless Bus: sono tecnologie prive di filo molto utili per sistemi cablati che vengono utilizzati nel settore industriale.
    Quella più diffusa è la Wireless M-Bus, grazie alla quale si possono ottenere buone distanze di lettura e contenere i consumi energetici;
  • Wi-Fi: sono protocolli che permettono l’accesso senza fili a reti locali a banda larga.

Le nuove tecnologia IoT
Comportano grandi quantità di consumi energetici, in quanto studiati per la trasmissione di grandi quantità di dati.
Vengono utilizzati all’interno delle abitazioni private, nelle grande aziende, ma anche per le tecnologie domotiche;

  • RMLP: è l’acronimo di Reti Mesh Low-Power e include le reti auto-configuranti dal basso consumo energetico.
    Le suddette si impiegano in ambiente sanitario, nel monitoraggio ambientale e per gestire l’illuminazione pubblica o i parcheggi;
  • Reti Cellulari: riguardano le tecnologie di comunicazione dei telefoni cellulari e sono le GPRS, GSM (2G), HSPA (3G) e LTE (4G).
    Si impiegano nell’ambito dei trasporti e negli oggetti che possono essere facilmente alimentati, come appunto gli smartphone, i computer e i tablet.
    Visto il loro elevatissimo consumo energetico, i dispositivi necessitano di ricarica frequente;
  • PLC: sta per Power Line Communication e con questa tecnologia le informazioni vengono trasmesse con la modulazione del segnale elettrico impiegato per l’alimentazione e si utilizza nell’illuminazione pubblica.

Vantaggi delle Nuove Tecnologie IoT

Le nuove tecnologie IoT sono ben capaci di portare numerosi vantaggi, tra cui:

  • Far ottenere maggiori informazioni diagnostiche sui dispositivi al fine di migliorarne la manutenzione e di prevenire ulteriori guasti;
  • Fornire alle aziende indicazioni in merito al reale utilizzo delle funzioni da parte dei consumatori e di indirizzare al meglio ricerca e sviluppo di nuovi prodotti;
  • Possibilità di proporre e ricevere servizi personalizzati secondo le esigenze rilevate in tempo reale;
  • Capacità di gestire il dispositivo/macchinario da remoto, garantendo così un comodo e veloce servizio di assistenza post-vendita.

L’ IoT nella Vita Quotidiana

L’Internet of Things sta prendendo sempre più piede sia nelle abitazioni private che all’interno delle aziende, poichè si punta a rendere tecnologico qualsiasi dispotivo come allarmi, sensori, lettori di codici e macchinari.
Se si vuole rimanere al passo con i tempi e guadagnare delle maggiori possibilità di trovare un lavoro sempre più richiesto è consigliato frequentare un corso programmatore informatico, grazie al quale sarà possibile apprendere le nozioni base per potersi orientare al meglio nel mondo dell’ IoT.

Per migliorare la navigazione in questo sito usiamo i cookies. Ci dai il permesso? Più informazioni